header-image

Finanza e sostenibilità per ALTIS

  

La finanza sostenibile e responsabile, o finanza SRI, è ormai un fenomeno di portata globale. Viene unanimemente annoverata tra gli strumenti volti a stimolare la crescita economica, con il beneficio ulteriore di apportare inclusione sociale e rigenerazione ambientale. A confermarlo le parole di Papa Francesco nella Laudato Sì (maggio 2015) che chiamano gli uomini, i governi, gli attori economici ad un impegno per il bene comune:


«Non basta conciliare, in una via di mezzo, la cura per la natura con la rendita finanziaria, o la conservazione dell'ambiente con il progresso. Su questo tema le vie di mezzo sono solo un piccolo ritardo nel disastro. Semplicemente si tratta di ridefinire il progresso. Uno sviluppo tecnologico ed economico che non lascia un mondo migliore e una qualità di vita integralmente superiore, non può considerarsi progresso.» (Laudato Sì, n. 194)

   

Sulla stessa linea anche l'Agenda 2030, proposta dalle Nazioni Unite, che indica ad aziende e investitori pubblici e privati linee guida e parametri condivisi a livello internazionale, fondamentali per allineare le strategie di investimento al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) e orientare il sistema finanziario verso un modello di sviluppo inclusivo e sostenibile: la cosiddetta SDGs finance.

 

L'impegno di ALTIS: formazione e consulenza sulla finanza sostenibile

In ALTIS contribuiamo fin dall'inizio a questo dibattito globale. Da anni infatti sviluppiamo ricerche, progetti e disegniamo percorsi formativi per offrire a futuri manager di imprese di gestione del risparmio, assicurative, bancarie e finanziarie e di organizzazioni religiose (faith-based organization) un supporto per identificare le migliori opportunità e realizzare investimenti in linea con il proprio orizzonte valoriale.

Il Master in Finanza sostenibile è il primo master realizzato in Italia che integra finanza tradizionale e finanza sostenibile. Offre una risposta alla richiesta di nuove figure professionali in grado di valutare gli investimenti o la gestione economico-finanziaria di imprese e istituzioni. Lo scopo ultimo è formare operatori della finanza con uno sguardo lungimirante e a 360 gradi, che sappiano tenere conto dei principi della sostenibilità mantenendo alta l'attenzione alla redditività.

Dal 2018 offriamo anche dei Corsi Executive per professionisti del settore finanziario, volti a esplorare le opportunità della finanza sostenibile. I corsi Finanza sostenibile e Finanza ed ecologia integrale sono aperti a chi già opera nel settore finanziario, bancario o assicurativo e desidera aggiornarsi e confrontarsi con esperti e altri professionisti.

Il nostro team di professionisti offre, inoltre, formazione su misura per aziende e percorsi personalizzati di consulenza aziendale sulla finanza sostenibile.

  

Gli investimenti sostenibili sono in crescita

L'integrazione di criteri non finanziari nelle decisioni d'investimento viene sempre più valutata positivamente dagli investitori, specialmente in Europa. Dall'ultimo Global Sustainable Investment Review, pubblicato nel 2018, emerge che gli investimenti sostenibili europei hanno subito un tasso di crescita del 11% tra il 2016 e il 2018, per un valore totale di 12,3 trilioni di euro. L'European SRI Study di Eurosif (2018) aggiunge che in Italia, negli ultimi due anni, è cresciuto da €4 miliardi a €58 miliardi il portafoglio di aziende "Best-in-Class" (BiC), che dimostrano sia solidità finanziaria sia un'attenzione particolare verso i criteri ESG (Environmental, Societal, Governance). Secondo gli autori del report, questo è un chiaro segnale del fatto che gli investitori italiani stanno diventando più maturi nella valutazione degli ESG e non si accontentano di escludere i parametri di rischio. Anche l'introduzione di agevolazioni per startup e imprese sociali e della forma giuridica di società benefit hanno alimentato questa tendenza (vedi il caso di Gemelli Medical Center).

 

Perché questo settore non si sviluppa in modo omogeneo e con un ritmo sostenuto in tutta Europa?

Questo dipende da vari fattori, tra cui l'esiguità di valutazioni che integrino efficacemente aspetti di sostenibilità ambientale, sociale e di governance (criteri ESG). L'ecosistema degli investimenti sostenibili è frammentato e difficile da esplorare per i non esperti. In mancanza di conoscenze e strumenti adeguati, che consentano la comprensione del reale impatto sostenibile dei prodotti finanziari, si viene quindi a creare un gap che ostacola il diffondersi di questa tendenza.

Per cercare di contrastare la frammentazione, il 10 marzo 2021 è entrato in vigore il Regolamento UE 2019/2088 sulla finanza sostenibile, denominato anche Sustainable Finance Disclosure Regulation.

Questa importante normativa fa da spartiacque nel mondo della finanza sostenibile, distinguendo in modo più chiaro i prodotti sostenibili da tutti gli altri. Rappresenta un passo in più in direzione dell'ecosistema integrato di regole vincolanti, basate sui criteri ESG, che l'Unione Europea si è posta di creare.

Il Regolamento ha un impatto rilevante per i partecipanti ai mercati finanziari e i consulenti finanziari, i quali hanno ora l’obbligo di comunicare informazioni dettagliate e coerenti agli investitori finali. Tra le altre cose, la normativa vuole rendere più omogenee le informazioni fornite agli investitori, aumentare la trasparenza sugli impatti sociali e ambientali generati dai prodotti, nonché i rischi di investimento correlati. 

   


Per approfondire

   

@SriEvent@SriEvent è Twitter media partner per gli eventi sulla finanza sostenibile di ALTIS. L'account è gestito da Andrea Di Turi (@andytuit), giornalista e blogger esperto di finanza sostenibile e criteri ESG.

     

     

Il dizionario della sostenibilità

Qual è la definizione della sostenibilità? Che cos'è il mission drift? E che cosa significa impatto sociale?

Consulta il nostro dizionario

  

CONSULENZA

Finanza sostenibile

Siamo tra i primi soggetti in Italia a compiere attività di ricerca e consulenza focalizzate sul tema della finanza sostenibile. Ci occupiamo di definizione di policy di investimento sostenibile, valutazione del portafoglio di investimenti in base a criteri ESG, analisi delle imprese in fase di investimento, M&A e disinvestimento e altro ancora.

Consulta la lista completa dei nostri servizi sulla finanza sostenibile

Collaborazioni con il settore finanziario

Collaborazioni con il settore finanziario

Negli ultimi anni abbiamo collaborato con diverse realtà del settore. Ad esempio, abbiamo sviluppato percorsi di formazione interna per Anima Sgr e Raiffeisen; definito la policy di investimenti ESG di Gruppo ITAS Assicurazioni; contribuito a eventi tematici del Forum per la Finanza Sostenibile.

Tutti i nostri clienti

ALTIS ed Equita

caso di successo

ALTIS ed Equita

Equita è una Investment Bank indipendente italiana. Insieme abbiamo condotto uno studio sulle attuali metodologie di rating ESG, al fine di considerare come potrebbero meglio adattarsi alle PMI e guidare le stesse società a valorizzare al meglio i loro punti di forza nell’ambito della sostenibilità.

MASTER

PROGRAMMI DI ALTA FORMAZIONE

CORSI DI SVILUPPO MANAGERIALE

EVENTI

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti