header-image

Imprenditorialità e sostenibilità: dalle PMI alle grandi aziende

   

Imprenditorialità responsabile per uno sviluppo sostenibile

La capacità di competere sul mercato è oggi più che mai legata a ottime abilità imprenditoriali e manageriali. Grandi aziende e PMI sono chiamate non solo a saper gestire la sostenibilità economico-finanziaria, ma anche quella sociale e ambientale: devono saper integrare entrambe le dimensioni nella strategia e nei processi e rendicontare adeguatamente gli impatti prodotti.

Le imprese, in primis le PMI, sono sempre più soggette a sollecitazioni verso un approccio di business sostenibile. Varie sono le spinte in questa direzione. Quelle più direttamente impattanti sulle PMI sono:
 

Accesso al credito

Nel 2020 l’European Banking Authority (EBA), l’authority che sorveglia le banche europee, ha introdotto delle linee guida che includono i rischi ESG (ovverossia quelli ambientali, sociali e di governance), e in particolare il rischio climatico, tra gli elementi da valutare nella concessione di un prestito.

Le PMI in grado di rendicontare anche gli aspetti non finanziari avranno accesso agevolato al credito.

   

Accesso ai mercati finanziari

Nell’ambito della finanza straordinaria, sempre più spesso le tradizionali due diligence finanziarie sono integrate con due diligence ESG che analizzano l’approccio dell’azienda ai temi di sostenibilità. Questa valutazione consente una visione più completa, espressa in termini di rischio e opportunità, e agevola gli investitori nella selezione delle imprese su cui investire

   

La normativa

L’Unione Europea sta emanando delle norme finalizzate a incentivare la rendicontazione degli aspetti non finanziari. La recente proposta di modifica di Direttiva sul reporting di sostenibilità porterà a un ampliamento del perimetro delle aziende soggette ad obbligo di disclosure sui temi ESG: si stima che in Europa le aziende interessate passeranno da 11mila a oltre 49mila.

Nella proposta di modifica si fa riferimento anche alla rendicontazione della supply chain, per cui è prevedibile che la richiesta di informazioni sui presidi, modalità di gestione e performance ESG verrà estesa anche a tutte le aziende della filiera.

 

Approfondisci leggendo l'articolo a cura di Stella Gubelli, responsabile Area Consulenza ALTIS

PMI e sostenibilità: le sollecitazioni del contesto

   

 

Non solo. Avviare percorsi di sostenibilità genera benefici concreti, riscontrabili in termini di aumento dei ricavi, riduzione dei costi, miglioramento del capitale umano e miglioramento del capitale relazionale.

   

Consulenza a misura di PMI 

Per le piccole e medie imprese è arrivato il momento di avviare una riflessione strategica sull'integrazione della sostenibilità, volta a definire gli obiettivi di medio e lungo periodo e la roadmap da percorrere per raggiungerli.

Questo non deve spaventare: poiché la sostenibilità è parte del business, o meglio è business, si può affrontare questo percorso con lo stesso approccio adottato nella gestione quotidiana della propria impresa. Anche in questo caso, occorre competenza e destrezza, pianificazione e lungimiranza. 

In ALTIS Università Cattolica, sosteniamo le PMI che intendono fare, rendicontare e comunicare percorsi di imprenditorialità responsabile, grazie all'esperienza acquisita nel corso degli anni di collaborazione con imprese di vari settori e dimensioni. In particolare, proponiamo un percorso in 6 tappe:

  1. assessment interno
  2. analisi competitor, clienti industriali, distribuzione
  3. riflessione sule priorità strategiche
  4. definizione di una road map
  5. reporting interno
  6. rendicontazione e comunicazione.

CONSULENZA PER PMI: i servizi offerti da ALTIS

Misurare l'impatto sociale e ambientale

Misurare gli impatti generati da un'azienda non è solamente un atto di responsabilità nei confronti degli stakeholder, ma anche un’opportunità per migliorare i propri modelli di gestione e orientare la pianificazione strategica verso ambiti di intervento a maggiore impatto.

Vuoi conoscere tutti i benefici? Approfondisci il nostro metodo di misurazione d'impatto.

Rendicontare l'impatto

Esistono numerosi strumenti di rendicontazione socio-ambientale. In ALTIS supportiamo le aziende nell’impostazione del percorso di rendicontazione e nel suo sviluppo operativo, sino alla pubblicazione del documento e alla sua valorizzazione in ottica di comunicazione.

Vuoi qualche esempio? Sfoglia i documenti di rendicontazione realizzati con il nostro contributo.

Imprese e finanza sostenibile

Gli investitori di oggi sono sempre più attenti ai fattori ESG (ambientali, sociali, di governance). In ALTIS accompagniamo le imprese a rappresentare correttamente le loro performance socio-ambientali e ad approcciarsi efficacemente ai sistemi di rating specializzati.

Sei un'impresa o un investitore? Scopri i nostri servizi di consulenza sulla finanza sostenibile.

L'impegno di ALTIS: formazione per imprenditori

Da oltre 15 anni, accompagniamo imprenditori e imprenditrici, figli e figlie di imprenditori e chi li affianca nella conduzione aziendale attraverso l'Executive Master in Sviluppo Strategico delle PMI.

Si tratta di un percorso di formazione part-time, perfettamente integrato con l’attività aziendale, sia nella formula che nel concetto: ogni modulo e approfondimento fornisce conoscenze e strumenti orientati allo sviluppo della propria azienda.

Ricerca applicata sull'imprenditorialità

Per contribuire alla competitività e allo sviluppo delle PMI, in ALTIS conduciamo ricerche dedicate e affianchiamo gli imprenditori nella realizzazione di azioni mirate, adeguate alla fase del ciclo di vita che l'impresa sta attraversando e con approcci differenziati a seconda che siano piccole imprese di recente costituzione oppure PMI consolidate alla seconda o terza generazione, o anche oltre.

   

Internazionalizzazione: esportiamo il modello imprenditoriale italiano 

Lavoriamo anche per fare del modello italiano un riferimento capace di ispirare altri Paesi nel mondo: impostiamo e realizziamo progetti di sviluppo locale, basati sulle PMI italiane, in Paesi emergenti e in via di sviluppo, e trasferiamo competenze per gli enti, pubblici e privati, che erogano servizi a supporto delle micro e piccole imprese. Un buon esempio è il percorso avviato in Brasile con il supporto del SEBRAE.

Conduciamo attività di supervisione e capacity building per la costruzione di cluster, distretti e reti di piccole e medie imprese. Sosteniamo inoltre le forme cooperative di accordo tra PMI (ad esempio, nelle filiere agroalimentari), così da trovare il modo per aggregare piccoli imprenditori, dare valore alle loro produzioni e migliorare il loro posizionamento competitivo sui mercati. 
 

   

Per approfondire

  • Le imprese in tempo di crisi Coronavirus, la prospettiva del Prof. Matteo Pedrini, Direttore del Master in Strategic Management for Global Business (SMGB) | Guarda il video

EVENTI

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti