header-image

Rendicontazione non finanziaria

Il panorama attuale della rendicontazione socio-ambientale è variegato e in evoluzione, grazie al consolidarsi di pratiche internazionali, al diffondersi delle istanze di trasparenza da parte dei principali stakeholder e alle spinte normative. Ad oggi, vi sono diversi strumenti di rendicontazione socio-ambientale:

   

La tua azienda vuole intraprendere un percorso di rendicontazione non finanziaria?

Scopri come ti possiamo aiutare

Vuoi qualche esempio? Sfoglia i bilanci di sostenibilità e le dichiarazioni non finanziarie realizzate con il nostro contributo

   


   

Bilancio di sostenibilità

Il bilancio di sostenibilità, pubblicato con cadenza annuale, descrive le politiche e iniziative sociali e ambientali attivate dall'organizzazione, rendicontandone i risultati raggiunti. Il documento offre quindi informazioni aggiuntive rispetto a quelle presenti nel Bilancio d'esercizio e si rivolge ad un pubblico più ampio, rappresentato dagli stakeholder dell'organizzazione (dipendenti, fornitori, clienti, comunità locale, media, investitori, finanziatori). Gli standard di rendicontazione più utilizzati per la rendicontazione socio-ambientale sono quelli emanati dal GRI (Global Reporting Initiative – GRI 2016) che forniscono indicazioni in merito al processo di rendicontazione e ai contenuti dello stesso.

 

   

Valentina Langella, ALTIS 

«Il bilancio di sostenibilità, se costruito seguendo un percorso che passa attraverso l'individuazione dei temi più rilevanti e il coinvolgimento degli stakeholder, genera un concreto valore per l'azienda non solo in termini di reputazione e relazione con gli stakeholder ma anche in termini di consapevolezza interna su risultati raggiunti e obiettivi da perseguire.»

Valentina Bramanti, Responsabile rendicontazione non finanziaria, Area Consulenza ALTIS

   


Dichiarazione non finanziaria (D. Lgs 254/2016)

Con il D. Lgs 254/2016, che recepisce in Italia la Direttiva 2014/95/UE, la pubblicazione di informazioni non finanziarie è obbligatoria a partire dall'esercizio 2017 per le aziende di interesse pubblico (aziende quotate, società di assicurazione, banche, ecc.) con più di 500 dipendenti che alla data di chiusura del bilancio hanno un attivo patrimoniale superiore a 20 mlioni di euro o ricavi netti superiori a 40 mln di euro e non sono parte di un gruppo di cui la “società madre” redige una DNF consolidata.

   


Bilancio di sostenibilità di settore

Il bilancio di settore segue le logiche dei bilanci di sostenibilità estendendo il perimetro di rendicontazione ad un intero settore o comparto, in modo da descrivere in maniera organica le politiche e le iniziative di sostenibilità prevalenti, pur con differenze derivanti dall'individuale modo di operare delle singole aziende. Il bilancio di sostenibilità di settore intende quindi dare evidenza dell'impatto economico, sociale e ambientale generato a livello di sistema con l'obiettivo di promuoverne l'immagine e di attivare, all'interno del settore stesso, un processo di contaminazione positiva.

   


Bilancio sociale per gli enti pubblici territoriali

Il bilancio sociale (annuale, di metà mandato o fine mandato) rappresenta l'estensione alle aziende pubbliche territoriali di quello che il bilancio di sostenibilità rappresenta per le aziende. Questo tipo di bilancio è uno strumento di trasparenza perché consente di far conoscere in modo chiaro i meccanismi che stanno alla base dell'operato dell'ente pubblico, le ragioni delle scelte, delle spese e delle priorità attraverso le quali i responsabili delle istituzioni esercitano il loro mandato, nonché i risultati raggiunti.

Elemento di valore del bilancio sociale, rispetto agli strumenti informativi già previsti ex lege per l'ente locale, è rappresentato dall'opportunità di attivare un sistema strutturato di coinvolgimento degli stakeholder al fine di individuare gli ambiti di rendicontazione prioritari.

   


Report integrato

Il report integrato è una comunicazione sintetica che illustra come strategia, governance, performance e prospettive di un'organizzazione creano valore nel breve, medio e lungo periodo, all'interno del contesto in cui essa opera.

È il risultato di un processo di comunicazione aziendale orientato a:

  • fornire agli investitori un'informativa completa sugli aspetti finanziari e non finanziari (ambientali, sociali e di governance) con una prospettiva di breve, medio e lungo termine;
  • integrare e connettere i tipici "silos" informativi aziendali: strategia, governance, modello di business, gestione del rischio, remunerazione, sostenibilità ecc.;
  • allineare i processi di reporting interni ed esterni

   


   

Il supporto di ALTIS

Sin dal 2005, abbiamo dedicato grande attenzione al tema della rendicontazione socio-ambientale. Nel corso degli anni, abbiamo sviluppato una metodologia coerente con le linee guida internazionali di riferimento e fortemente incentrata sulla realtà aziendale del cliente, al fine di far emergere il valore "unico" generato e rendere il percorso un'opportunità di riflessione anche in ottica strategica.

Supportiamo l'azienda nell’impostazione del percorso di rendicontazione e nello sviluppo operativo dello stesso, sino alla pubblicazione del documento e alla sua valorizzazione in ottica di comunicazione.

Centrale nel percorso di rendicontazione non finanziaria è il coinvolgimento degli stakeholder (stakeholder engagement), al fine di individuare gli aspetti di sostenibilità più rilevanti (aspetti materiali) non solo per l’azienda ma anche per i suoi principali interlocutori.

In particolare, sviluppiamo le seguenti attività:

  • mappatura interna delle iniziative di sostenibilità e benchmark esterno
  • assessment interno mediante coinvolgimento del management
  • mappatura degli stakeholder e valutazione della loro rilevanza
  • attività di stakeholder engagement al fine di costruzione della matrice di materialità
  • costruzione di un sistema di raccolta dati coerente con l’organizzazione e i processi interni
  • raccolta, analisi e elaborazione di dati e informazioni
  • redazione di testi e supervisione delle revisioni
  • relazione con la società di revisione incaricata dell’assurance esterna
  • supporto nella presentazione degli avanzamenti lavori e degli output presso gli organi interni (es. CdA, comitato rischi, ecc.)
  • supporto all'impostazione grafica del documento
  • supporto nella definizione del piano di comunicazione e nella divulgazione del documento

 

   

Per approfondire

Webinar La rendicontazione sociale per gli enti non profit: inquadramento, metodologia e best practice, curato da Valentina Langella | Guarda il filmato | Tutti i webinar sulla sostenibilità

Webinar Analisi di materialità e stakeholder engagement nell’ambito della rendicontazione socio ambientale: metodologia, buone prassi e esperienze virtuose, curato da Stella Gubelli e Valentina Bramanti | Guarda il filmato | Tutti i webinar sulla sostenibilità

Webinar | La rendicontazione socio-ambientale, webinar di ISVI con Stella Gubelli | Ascolta l'audio

Articolo | Il bilancio di sostenibilità, di Stella Gubelli (Pearson) | Leggi l'articolo

   

Cerchi un servizio di consulenza aziendale sulla sostenibilità?

Esplora la nostra offerta

Richiedi informazioni

Bilanci di sostenibilità, report d'impatto e dichiarazioni non finanziarie affidate ad ALTIS

2017 - 2018

Gemelli Medical Center

2015

Gruppo VéGé

dal 2009 al 2018

Opera San Francesco

2017 - 2018 - 2019

Ratti

1° Bilancio di Sostenibilità

2° Bilancio di Sostenibilità

3° Bilancio di Sostenibilità

Contenenti la Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario (DNF).

2016 - 2017 - 2018

Selex

2016 - 2017

Settore Lapideo Massa Carrara

1° Bilancio di sostenibilità di settore

2° Bilancio di sostenibilità di settore

Documenti redatti per Confindustria Livorno Massa Carrara.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti