ALTIS e Saint-Gobain, oltre i “confini” per la sostenibilità


header-image

ALTIS e Saint-Gobain, oltre i “confini” per la sostenibilità

Nel 2015, nasce la collaborazione tra ALTIS e la Delegazione Mediterranea Saint-Gobain. Fondata in Francia nel 1665, Saint-Gobain è leader mondiale dell’edilizia sostenibile: sviluppa, produce e commercializza soluzioni efficienti dal punto di vista energetico e acustico che migliorano il comfort e il benessere delle persone nei luoghi in cui esse vivono (la casa, l’auto, il luogo di lavoro, ecc.).

Solo per l’Italia, Saint-Gobain conta 2.100 dipendenti, 24 siti produttivi, 700 milioni di euro di fatturato nel 2017 generato da diversi marchi suddivisi in differenti poli di attività. Ponendo la sostenibilità e l’innovazione al centro del proprio operato, Saint-Gobain investe costantemente per riportare il proprio impegno concreto nei processi produttivi, nella realizzazione dei propri prodotti, nella gestione dei dipendenti e, in generale, nella relazione con i diversi stakeholder.

   

“Siamo partiti nel 2015 con l’esigenza di introdurre al nostro interno la funzione CSR. L’idea era ancora vaga ma c’era la certezza che si trattava (e si tratta) di un percorso con una rilevanza strategica per il futuro e la competitività dell’azienda. Il partner ideale per mettere a punto questo percorso è da subito risultato evidente essere ALTIS per una serie di motivi: esperienza, capacità, fama, network di appartenenza, prestigio. Già dall’approccio e dalla prima proposta d’intervento si è capito che ALTIS ci avrebbe permesso di strutturare le azioni in maniera sistematica e metodica, adattandolo al contempo ad una realtà complicata come quella di Saint-Gobain. La consulenza si è da subito rivelata una partnership poiché il risultato positivo dello studio e dell’implementazione della strategia stava a cuore tanto a noi quanto a loro. La perseveranza e la serietà nel condurre il percorso ha convinto anche chi era inizialmente scettico sulla necessità di aprire questo nuovo capitolo nelle attività di Saint-Gobain in una delegazione”.

Margherita Nicoletti, Direttore CSR Delegazione Mediterranea Saint-Gobain

   

Il progetto pluriennale ha previsto una mappatura e un assessment iniziale circa lo stato dell’arte, l’identificazione degli obiettivi strategici e delle aree materiali identificando il gap tra l’obiettivo a tendere e il percepito circa lo stato attuale, la definizione di un piano di azioni triennale di miglioramento e di nuova innovazione.

   

“La sostenibilità è insita nel business di Saint-Gobain! Per questo, attraverso l’assessment iniziale e l’engagement di alcuni stakeholder abbiamo scoperto una realtà con un grande potenziale e tante iniziative già in essere ma che, tuttavia, necessitavano di essere maggiormente valorizzate e condivise tra le società del Gruppo. Coinvolgere l’intero Gruppo e le persone chiave dell’organizzazione, creando consapevolezza sulla cultura della sostenibilità è stato vincente per liberare tutto il potenziale e trasformarlo in un piano strategico di sostenibilità che, integrato con il core business, fosse in grado di essere leva di vantaggio competitivo”.

Stella Gubelli, Responsabile Consulenza ALTIS

   

Una seconda fase è consistita nella riorganizzazione della funzione di CSR definendone una governance capace di gestire la complessità del Gruppo: Casa Madre francese, Delegazione presente su più Stati e, in Italia, operativa con società intersettoriali dislocate sull’intero territorio nazionale e con una maturazione eterogena dei temi della sostenibilità.

Governance della sostenibilità
La governance della sostenibilità è l’insieme di principi, regole, procedure e ruoli che favoriscono il presidio, la gestione e il governo del tema all’interno di un’organizzazione. Diversamente detto, la governance della sostenibilità riguarda il livello di integrazione nel buon governo aziendale delle variabili non financial, come capitale umano, responsabilità sociale e ambientale, ecc..

   

“Abbiamo costituito dei team tematici sulle aree più rilevanti del piano strategico e abbiamo individuato un referente CSR per ciascuna delle società italiane del Gruppo. Questo ha consentito di riportare la sostenibilità al centro dell’agenda di ciascuno e di garantire un allineamento continuo tra il Direttore della sostenibilità e le singole società. Questo percorso è stata una sperimentazione importante per giungere progressivamente ad una formalizzazione della sostenibilità anche negli altri Stati della stessa Delegazione”.

Alessia Coeli, manager dell’area consulenza e membro del team di lavoro

   

L’impostazione metodologica data e i risultati conseguiti per l’Italia, infatti, hanno posto le basi per l’avvio dello stesso progetto anche in Spagna. In questo caso, per garantire un presidio territoriale ottimale, ALTIS ha proposto il coinvolgimento anche del Center for Business in Society of IESE Business School dell’Università di Navarra, diretto dal Prof. Joan Fontrodona.

   

“La collaborazione con ALTIS e Saint-Gobain è stata un positivo esercizio di partnership. Insieme abbiamo sperimentato come un obiettivo comune aiuti a moltiplicare sforzi e conoscenza di tutti i soggetti coinvolti. I fattori di successo della collaborazione? Fiducia e disponibilità reciproca, atteggiamento positivo e costruttivo, lavoro condiviso, leadership, conoscenza e complementarietà di abilità e talento”.

Joan Fontrodona, Professor of Business Ethics and CaixaBank Chair of Corporate Social Responsibility CBS - Center for Business in Society

   

La metodologia e il modus operandi sviluppati grazie al percorso italiano e spagnolo hanno fornito le competenze al team Saint-Gobain per avviare, in seguito, percorsi analoghi anche in altri Paesi della Delegazione al fine di giungere rapidamente ad una strategia comune, seppur con opportune caratterizzazioni locali.

Saint-Gobain riunione SpagnaSaint-Gobain riunione Spagna

Saint-Gobain riunione SpagnaSaint-Gobain riunione Spagna

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti