header-image

I edizione | CORSO EXECUTIVE

Terzo Settore: i percorsi della Riforma

1° percorso: 25 giugno 2021 - 24 luglio 2021

Formula: 6 seminari da due ore
Modalità: online

Promotori: ALTIS e CESEN

  Ciclo di incontri / percorso estate 2021  

Gestire e organizzare le opere degli enti ecclesiastici alla luce della Riforma del Terzo Settore 

 

   

   

Il percorso estivo si è concluso.

Per informazioni sui prossimi percorsi, scrivi un'email a

formazione.altis@unicatt.it

   

      

   

"Terzo settore: i percorsi della riforma" è un ciclo di incontri per il Terzo Settore, promosso da ALTIS, l'Alta Scuola Impresa e Società, e il Centro studi sugli enti ecclesiastici (CESEN) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, in collaborazione con Terzjus.
 

   

VALUE PROPOSITION

Il primo percorso Gestire e organizzare le opere degli enti ecclesiastici alla luce della Riforma del Terzo settore è dedicato agli enti ecclesiastici. Fornisce ai partecipanti una maggiore e adeguata conoscenza riguardo alla Riforma, con un focus specifico sul D. Lgs. 117/2017 ("Codice del Terzo Settore") e le successive modifiche. La docenza è in carico a relatori dei più importanti esponenti istituzionali del settore.

   

   

OBIETTIVI

  • approfondire le tematiche della Riforma del Terzo Settore
  • acquisire criteri di valutazione per orientare le scelte operative a partire da casi concreti
  • confrontarsi con docenti, professionisti esperti e altri enti ecclesiastici * 

* All’atto dell’iscrizione, i partecipanti potranno condividere materiale relativo al proprio ente (per esesempio, ultimi bilanci approvati, eventuale statuto, relazione sulle attività ecc.) o formulare domande specifiche intorno alle tematiche del Percorso.

   

   

DESTINATARI

Nel complesso, il ciclo di incontri sulla Riforma si rivolge a dirigenti e quadri di organizzazioni del Terzo Settore, ai commercialisti, agli avvocati, ai consulenti del lavoro, ai liberi professionisti e tutti coloro che, avendo già maturato un’esperienza professionale, intendano sviluppare, aggiornare o completare le proprie competenze in questo ambito.

Il primo percorsoGestire e organizzare le opere degli enti ecclesiastici alla luce della Riforma del Terzo settore, è diretto nello specifico a:

  • superiori ed economi di Istituti di vita consacrata e Società di vita Apostolica
  • economi diocesani
  • responsabili delle opere
  • consulenti di enti ecclesiastici e studiosi
  • responsabili uffici del Registro Unico del Terzo Settore (RUNTS) e del Registro delle Imprese
     

   

   

FACULTY

Il ciclo “Terzo settore: i percorsi della riforma” si avvale del contributo di professori universitari, esponenti delle istituzioni e professionisti del settore.  

Scopri la Faculty

   

   

FORMULA

Il primo percorso è strutturato in 6 seminari da due ore ciascuno. Gli incontri si tengono online, nel periodo tra il 25 giugno 2021 e il 24 luglio 2021.

Nel periodo tra settembre e dicembre 2021, in funzione delle richieste pervenute, potranno essere attivati altri incontri singoli o percorsi alternativi all'interno del ciclo. 

Vedi costi, agevolazioni e modalità di iscrizione   

   

   

TEMI

  • Enti ecclesiastici e riforma del Terzo Settore: le previsioni del Codice del Terzo Settore e del decreto sull’impresa sociale e le specificità degli enti ecclesiastici
  • Regimi fiscali: il regime promozionale introdotto dalla Riforma del Terzo settore (ETS commerciale e non, impresa sociale)
  • Contabilità e bilancio: strumenti di trasparenza e rendicontazione per gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi (scritture contabili, bilancio d’esercizio, bilancio sociale, ecc.)
  • Registro RUNTS e Registro delle imprese: struttura, funzionamento e procedimento di iscrizione.

Consulta programma e calendario

   

   

CARATTERISTICHE

  • 100% online. Incontri in diretta streaming, accessibili da computer o mobile
  • Nozioni e strumenti. Percorso focalizzato sulle esigenze reali degli enti ecclesiastici
  • Faculty di esperti. Professori universitari, esponenti delle istituzioni e professionisti del settore 
  • Attestato di partecipazione. Attestato ufficiale rilasciato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore.

   

   

BENEFICI PER GLI ENTI

  • Professionalità interne. Dota le tue risorse (dirigenti, operativi o amministrativi) di competenze utili per gestire al meglio la tua organizzazione
  • Aggiornamento. Resta al passo con le ultime novità sulla Riforma, grazie a testimonianze e lezioni di esperti.

   

   

La Riforma del Terzo Settore per gli enti ecclesiastici

La Riforma del Terzo Settore è il complesso di norme che disciplinano il mondo non profit e l'impresa sociale.

Una di queste norme è il D. Lgs. 117/2017 o "Codice del Terzo settore", entrato in vigore il 3 agosto 2017, che provvede «al riordino e alla revisione organica della disciplina speciale e delle altre disposizioni vigenti relative agli enti del Terzo Settore, compresa la disciplina tributaria applicabile a tali enti». Si configura perciò come uno strumento in grado di garantire la «coerenza giuridica, logica e sistematica» di tutte le componenti del Terzo settore, al fine di «sostenere l'autonoma iniziativa dei cittadini che concorrono, anche in forma associata, a perseguire il bene comune, ad elevare i livelli di cittadinanza attiva, di coesione e protezione sociale, favorendo la partecipazione, l'inclusione e il pieno sviluppo della persona e valorizzando il potenziale di crescita e di occupazione lavorativa, in attuazione dei principi costituzionali». 

Anche gli enti ecclesiastici, in quanto “enti religiosi civilmente riconosciuti”, possono beneficiare del regime promozionale previsto dal Codice del Terzo Settore, all'occorrere di tre condizioni:

  1. adozione di un regolamento che, «nel rispetto della struttura e della finalità di tali enti, recepisca le norme» del Codice del Terzo Settore e del Decreto sull'impresa sociale (D. Lgs. 112/2017)
  2. costituzione di un “patrimonio destinato” per lo svolgimento dell’attività di interesse generale
  3. tenuta di scritture contabili separate.

 

«La riforma del Terzo Settore è al contempo un rischio, un costo e un’opportunità. [...] Costituire un “ramo ETS” o un “ramo impresa sociale” all’interno dell’ente ecclesiastico comporta una pluralità di costi e benefici. Il “ramo ETS” consente di “conseguire i benefici del regime promozionale per gli Enti del Terzo Settore e a al tempo stesso di mantenere la specificità dell’ente ecclesiastico. Impone però, tra le altre cose, costi di costituzione e gestione ordinaria. [...] Una soluzione alternativa potrebbe essere allora la configurazione dell’ente ecclesiastico come gruppo, ampliando agli enti ecclesiastici il modello delle società con un ente capogruppo di una serie di enti controllati da questo stesso ente. Una struttura a grappolo.» (AgenSIR)

Andrea Perrone, Professore Ordinario di Diritto Commerciale in Università Cattolica, tra i docenti del corso.

Potrebbe interessarti anche

corso

Il corso fornisce gli strumenti, teorici e operativi, per la rendicontazione sociale e la valutazione dell’impatto sociale, con un'attenzione particolare al Terzo Settore. Una giornata di formazione intensiva, in presenza o a distanza.

corso

Da anni al fianco delle scuole, ALTIS ha sviluppato un corso manageriale incentrato sui problemi concreti che dirigenti, docenti e personale amministrativo degli istituti scolastici affrontano quotidianamente. Progettato dal Prof. Marco Grumo e da Suor Anna Monia Alfieri.

corso

Il corso orienta e guida gli Enti religiosi e i loro amministratori nell’integrazione di criteri di sostenibilità e finanza etica nella gestione economica dei beni. Il programma abbraccia le recenti evoluzioni della finanza sostenibile, i principi della dottrina sociale della Chiesa e le linee guida della CEI per la gestione responsabile delle risorse finanziarie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti