Agrishelter e ISAAC sono le due migliori startup a impatto sociale della GSVC Italy 2019


Agrishelter e ISAAC sono le due migliori startup a impatto sociale della GSVC Italy 2019

Vincono le selezioni italiane della Global Social Venture Competition, Agrishelter che crea soluzioni abitative ecosostenibili per l'uso in situazioni di emergenza quali disastri naturali, senzatetto o richiedenti asilo e ISAAC che offre servizi di diagnosi, monitoraggio e protezione sismica di strutture civili utilizzando tecnologie all'avanguardia e brevettate.

Questo è stato l’XI Italian Round della GSVC, competizione internazionale per social venture, promossa in Italia da ALTIS Università Cattolica in collaborazione con Intesa Sanpaolo Innovation Center, che ha accolto l’evento all’interno della Startup Initiative, Impact Hub Milano, Prospera e Réseau Entreprendre Lombardia.

A decretarne oggi la vittoria, una giuria di business angel, accademici e attori dell’ecosistema startup italiano, che ha valutato l’innovatività, le prospettive della idea di business, l’impatto sociale e ambientale generabile e la capacità di implementazione del team. Durante la selezione italiana sono state raccolte 92 idee di business da tutto il Paese, tra cui emergono ambiti di intervento come sviluppo della comunità, educazione, energia pulita, ambiente e risorse naturali, sanità e tecnologia.

Agrishelter e ISAAC accedono così alle finali mondiali, che si terranno a Berkeley (USA), sede della Haas School of Business che lanciò la GSVC nel 1999. Tra il 3 e il 5 aprile, i due team italiani competeranno con le altre proposte selezionate a livello globale, per l’assegnazione di un montepremi complessivo di 80mila dollari da investire nella realizzazione o sviluppo dell’idea di business. L’edizione 2019 ha raccolto a livello mondiale quasi 700 idee di business pervenute da 67 Paesi.

   

"Siamo entusiasti di essere stati scelti come vincitori della GSVC Italy 2019 e vogliamo ringraziare tutti coloro che lo hanno reso possibile. La fiducia che abbiamo ricevuto dalla giuria ha per noi un grande valore: ci incoraggerà ad essere ancora più forti e motivati nei prossimi passi del nostro percorso. Durante la finale globale, Agrishelter avrà un’esposizione internazionale e speriamo che il nostro messaggio sarà diffuso in tutto il mondo. Inoltre, questa opportunità ci aiuterà ad espandere il nostro network e raggiungere il nostro obiettivo di migliorare la vita delle persone che si trovano in situazioni di emergenza", ha affermato Narges Mofarahian, Fondatrice e CEO Agrishelter.

   

"Ringraziamo ALTIS e Intesa San Paolo Innovation Center per questa fantastica opportunità. Non solo per averci permesso di partecipare alla competizione, ma soprattutto per averci dato un aiuto concreto nel perfezionamento del nostro business con i numerosi consigli e insegnamenti ricevuti. È un onore per tutto il team della ISAAC rappresentare l’Italia alla finale mondiale di Berkeley. Crediamo fermamente in quello che facciamo e pensiamo che la nostra idea possa avere un impatto sociale molto positivo a livello globale, portando ad un cambiamento epocale nell’analisi e protezione sismica delle strutture esistenti tramite l’utilizzo di tecnologie innovative. Infatti, come diceva Henry Ford: c’è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia vengono messi a disposizione di tutti", ha affermato Alberto Bussini, Fondatore di ISAAC.

   

   

Oggi, sono stati assegnati anche quattro premi speciali.

Il team YouKoala ha vinto il Circular Economy Award, offerto da Intesa Sanpaolo Innovation Center in collaborazione con la Ellen MacArthur Foundation. Il premio vuole sostenere l’impegno della startup nell’ambito dell’economia circolare, che si concretizza in un servizio di consegna a domicilio di capi di cotone organico per bambini tra 0 e 1 anno, recuperandoli e sostituendoli periodicamente per adattarsi alla crescita del bambino. Con questo sistema, YouKoala riduce l’impatto ambientale della produzione di abiti per bambini. Se pensiamo che per realizzare una maglietta sono necessari 2700 litri d’acqua e che gli abiti dei bambini tra 0 e 1 si cambiano in media 6 volte, è facile comprendere l’impatto di questa forma di economia circolare.

   

"La Global Social Venture Competition è un brillante strumento per far emergere startup italiane che mirano a produrre un impatto sociale in un contesto internazionale. La Direzione Impact di Intesa Sanpaolo può affiancarsi a Intesa Sanpaolo Innovation Center che promuove l’iniziativa nell’offrire visibilità, supporto finanziario e di servizi alle startup più meritevoli. Il nuovo Fund for Impact di Intesa Sanpaolo è in condizioni di aprire nuove possibilità di intervento e anche in vista di queste partecipiamo con interesse all’iniziativa", Marco Morganti, Responsabile Direzione Impact Intesa Sanpaolo.

  

  

Agrishelter vince anche il premio She4(Imp)Act, come miglior progetto “al femminile”. Assegnato da Impact Hub Milano per il terzo anno consecutivo, il premio She4(Imp)Act prevede un pacchetto del valore di 25mila euro per l’incubazione di 3 mesi del progetto.

   

"Impact Hub Milano è da sempre impegnato a sostenere l'imprenditoria femminile. Il premio She4(Imp)Act ci consentirà di seguire e supportare lo sviluppo di Agrishelter, che abbiamo scelto non solo per il coraggio e la visione della sua fondatrice, Narges, ma anche per il forte impatto sociale della startup. Infatti, la versatilità di queste soluzioni abitative le rende ideali sia per dare un aiuto alle vittime dei disastri naturali sia ai rifugiati", Marco Nannini, CEO di Impact Hub Milano.

   

Il team NEOGENES ha vinto il Premio speciale Lombardia, offerto da Réseau Entreprendre Lombardia. La startup offre un sistema di consegna a domicilio di kit di abiti per bambini tra 0 e 3 anni, basato su una piattaforma che gestisce il contatto con i clienti, il tracking del pacco e la sostituzione del kit una volta al mese. Il premio consiste in un servizio di professionalizzazione per verificare e sviluppare il potenziale imprenditoriale dell’idea di business.

   

"Con il premio speciale assegnato a NEOGENES Réseau Entreprendre Lombardia si apre ad una realtà imprenditoriale del social impact con focus sull’eco-sostenibilità. La mission di Réseau Entreprendre Lombardia - creare imprenditori per creare posti di lavoro - amplia così i suoi ambiti di interesse nell’ottica di promuovere il benessere sociale delle famiglie", Fabrizio Barini, Presidente di Réseau Entreprendre Lombardia (REL)

  

Infine, il team Test1 ha vinto il People's Choice Award, assegnato dal pubblico. ALTIS offrirà alla startup un check-up della business idea.

  

Tutti i team concorrenti hanno goduto di attività di coaching e mentoring messa a disposizione dalla rete dei manager di Prospera, che hanno preparato i ragazzi a presentare le loro idee di business nel modo più efficace.

   

"Per i tutor Prospera la GSVC è ormai un appuntamento tradizionale ma vissuto con entusiasmo e curiosità. Lo spirito innovativo ed imprenditoriale dei partecipanti rinnova di anno in anno un momento di confronto e accrescimento reciproco. E non potrebbe essere altrimenti, vista la varietà dei temi trattati, sempre originali, talvolta sorprendenti", Adriano Azzaretti, coordinatore Prospera per GSVC.

   

Nel saluto conclusivo da parte di ALTIS, Andrea Mezzadri, Project manager della GSVC Italy, ha affermato:

"Siamo molto soddisfatti di questa nuova edizione della GSVC. Ogni anno le idee di impresa proposte crescono in quantità e qualità. Inoltre, l’Italia continua a distinguersi tra i Paese che, a livello mondiale, presentano il maggior numero di candidature. È un interessante segnale della capacità del nostro Paese di offrire risposte imprenditive e imprenditoriali alle più rilevanti sfide sociali del nostro tempo".

QUI tutte le idee dei finalisti

Area stampa: scarica il comunicato e le foto della giornata

 

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti