La dichiarazione non finanziaria: norme, tecniche e strumenti


header-image

La dichiarazione non finanziaria: norme, tecniche e strumenti

15 novembre 2017
Formula: Seminario di un giorno
Sede: Milano - Università Cattolica

.


 

Il nuovo corso di Alta Formazione ALTIS per aiutare CFO, addetti amministrativi e finanziari ad affrontare i cambiamenti che la nuova normativa (D.Lgs 254 del 30/12/2016) impone in materia di rendicontazione non finanziaria.

IL DECRETO LEGISLATIVO n. 254 del 30/12/2016

Il 25 gennaio 2017 è entrato in vigore il decreto legislativo 254/2016, inerente all'attuazione della direttiva 2014/95/UE, che disciplina le "informazioni di carattere non finanziario" che dovranno essere comunicate dagli "enti di interesse pubblico" quali banche, assicurazioni e società con strumenti finanziari quotati su mercati regolamentati italiani e dell'Unione Europea. Il decreto impone a questi ultimi l'obbligo di redigere, per ogni esercizio finanziario, una dichiarazione che permetta di comprendere l'attività e l'andamento dell'impresa rispetto alle tematiche ambientali, sociali, relative al personale, al rispetto dei diritti umani e alla lotta contro la corruzione, tenendo conto delle attività e delle caratteristiche dell'impresa.

Il corso fornisce infatti strumenti utili per l'interpretazione del nuovo D.Lgs che rende obbligatoria la rendicontazione delle informazioni non finanziarie. I maggiori esperti italiani sul tema guideranno i partecipanti nella comprensione dei passi e delle priorità operative a cui prestare maggiormente attenzione. Attraverso lezioni, approfondimenti e analisi di casi, i docenti e i professionisti già attivi in ricerca, consulenza e supporto aziendale su questi argomenti, presenteranno e discuteranno le diverse modalità e tecniche di rendicontazione degli aspetti sociali e ambientali di un'impresa.

Il corso si rivolge principalmente ai responsabili degli uffici finanziari (CFO) e agli addetti amministrativi delle imprese quotate, delle società bancarie, finanziarie e assicurative oltre che a commercialisti, ragionieri e revisori.

Il corso è inoltre accreditato presso l'ordine dei commercialisti ed esperti contabili che riconoscerà 8 crediti formativi (cfp) ai partecipanti iscritti all'ordine. 


Scarica la presentazione del corso



Il corso è inoltre accreditato presso l'ordine dei commercialisti ed esperti contabili che riconoscerà 8 crediti formativi (cfp) ai partecipanti iscritti all'ordine. 


Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti