header-image

ALTIS e CNS: comunicare la Sostenibilità e il lato positivo

Si dice che da una buona azione ne scaturisca sempre un’altra, altrettanto buona. È quanto è accaduto con la collaborazione tra l’Alta Scuola Impresa e Società e il Consorzio Nazionale dei Servizi. Dopo il successo del percorso di formazione interno sviluppato con l’Alta Scuola e dedicato alla comunicazione della sostenibilità, CNS ha deciso di continuare a far riflettere e dialogare i suoi stakeholder tramite “Il lato positivo”, un magazine settimanale prodotto da una redazione di oltre 20 persone, circa un quarto dell’azienda.

   

Che cos’è il Consorzio Nazionale dei Servizi

Nato nel 1977, il Consorzio Nazionale dei Servizi unisce ad oggi 170 imprese cooperative e società a controllo cooperativo, capillarmente distribuite su tutto il territorio nazionale. Proprio per essere più vicino ai suoi soci e agli stakeholder, possiede 7 sedi territoriali: Roma, Milano, Napoli, Mestre, Palermo, Cagliari e Catania. CNS sostiene i suoi soci in tutte le fasi di adempimento della commessa, accompagnando la loro crescita anche in contesti e aree geografiche in cui le economie sono meno sviluppate. Tramite l’attività di queste imprese, eroga servizi rivolti ai grandi complessi immobiliari pubblici e privati, alle aree urbane e alla collettività. Nello specifico, il CNS è specializzato nella fornitura di servizi di facility management, ecologia, energia e manutenzione, pulizie, ristorazione, logistica, servizi museali e altro ancora. 

Obiettivo del Consorzio è quello di conferire un valore aggiunto all’offerta dei servizi, “cucendoli” su misura per ogni singola cooperativa associata, promuovendo e garantendo il loro sviluppo sotto al punto di vista cooperativo, economico, qualitativo, innovativo, etico e sostenibile. La sostenibilità è al centro della visione di CNS, che si propone di portare valore nel mondo dei servizi e «operare da protagonista in modo creativo per lo sviluppo sostenibile». Per questo motivo, ha creato un gruppo di lavoro interno per il presidio di strategie, politiche e azioni di sostenibilità e redige periodicamente un Piano di sostenibilità integrato con la strategia aziendale e basato sui 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) definiti dall’Onu nell’ambito dell’Agenda Globale 2030. 

Oltre a integrare la sostenibilità nelle sue politiche e strategie aziendali, CNS si impegna a trasmettere valore alle sue associate e a promuovere il dialogo con e tra stakeholder. Le attività di formazione interna sono una parte importante dei servizi offerti ai soci. Nel 2018, 188 persone da 51 cooperative appartenenti alla base sociale del Consorzio hanno svolto un totale di 110 ore d’aula. Anche il personale del Consorzio ha potuto beneficiare di questa opportunità: nello stesso anno sono state erogate per loro più di 3.884 ore di formazione, con una media di 36 ore per dipendente. 

   

La collaborazione ALTIS-CNS: corso di formazione “Comunicare la sostenibilità”

Proprio per la sua attenzione alla persona, CNS ha deciso di continuare a fare formazione anche durante l’emergenza sanitaria da coronavirus, per affrontare in modo positivo un periodo difficile, incerto e doloroso per tutti. Nel marzo 2020, ALTIS ha lanciato insieme al Consorzio un corso di formazione interna intitolato “Comunicare la sostenibilità”. Come si è svolto? Sono stati organizzati 5 incontri tematici da 3 ore ciascuno, erogati in da remoto tramite la piattaforma di e-learning Blackboard, usata dall’Università Cattolica del Sacro Cuore. Lo scopo del percorso è stato trasmettere il valore dell'integrazione della sostenibilità nella strategia aziendale e insegnare a comunicare in modo efficace l'impegno della propria realtà verso l’ambiente e la società, tenendo a mente gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. I 20 partecipanti, in prevalenza donne, presidiano lo sviluppo, la rendicontazione sociale, le politiche sociali e di sostenibilità e la comunicazione in 12 cooperative socie. Si sono ritrovati online, collegandosi da quattro regioni in cui opera CNS (Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Puglia), creando un’occasione di confronto e dialogo a distanza che ha abbracciato tutta Italia

   

«Con il corso sviluppato insieme ad ALTIS Università Cattolica abbiamo voluto restituire valore alle nostre associate e far sentire la nostra vicinanza in un momento di incertezza. La formazione è crescita e diventare competenti sui temi della sostenibilità significa saper stare al passo con i tempi e contribuire alla transizione verso nuovi modelli di sviluppo. Guardiamo avanti e guardiamo oltre, anche in un momento di crisi. È infatti dalla crisi che nascono l’inventiva, le scoperte e le nuove strategie.»
Francesca Zarri, Responsabile Sviluppo Cooperativo, Innovazione Sociale e Sostenibilità CNS

   

   

Un progetto di speranza e resilienza: “Il lato positivo”

Il corso sviluppato con ALTIS è stato solo una delle azioni intraprese dal Consorzio per reagire alla crisi, ma è anche diventato uno stimolo e un’occasione per innovarsi e reinventarsi. Per proseguire con la sperimentazione creativa, i membri di CNS hanno quindi deciso di lanciare “Il lato positivo – scenari dopo l’emergenza”, un magazine e «incubatore di idee, visioni e futuro», che vuole riunire punti di vista differenti e multidisciplinari. Ogni numero, sviluppato grazie a una Redazione partecipativa che coinvolge oltre 20 persone, conterrà contributi pubblici, di prospettiva, prodotti da testate e think tank, selezionati per alimentare il dibattito e stimolare l’intelletto. Il progetto editoriale partecipativo nasce internamente ma si propone di essere permeabile ad altri mondi. La Redazione infatti si avvale della collaborazione con Biljana Prijic, Responsabile della brand identity e della comunicazione di Coop Alleanza 3.0, che non fa parte del Consorzio ma è tra le più grandi cooperative d’Europa, con oltre due milioni di soci. 

“Il lato positivo” è sicuramente un ottimo esempio di come poter affrontare con creatività e reattività alle situazioni di crisi, coinvolgendo nel percorso i propri stakeholder. Anche questo è un aspetto di sostenibilità (sociale) e contribuisce agli sforzi di diffusione di una cultura dello sviluppo responsabile. Come Alta Scuola dell’Università Cattolica del Sacro Cuore siamo felici di supportare e dare spazio a positive come questa. Grazie al Consorzio, per la collaborazione e la sinergia attivata. 

   

Cerchi un servizio di consulenza aziendale sulla sostenibilità?

Esplora la nostra offerta

Richiedi informazioni

Guarda i video

Il Lato Positivo - Scenari dopo l'emergenza

il magazine di cns

Il Lato Positivo - Scenari dopo l'emergenza

Il nuovo progetto collaborativo del Consorzio Nazionale Servizi.

Stella Gubelli - Il contesto italiano della sostenibilità

consulenza ALTIS

Stella Gubelli - Il contesto italiano della sostenibilità

Intervento della responsabile dell'Area Consulenza di ALTIS.

Alessandra Fornasiero - Comunicazione interna

docente ALTIS

Alessandra Fornasiero - Comunicazione interna

Dal corso "Comunicare la sostenibilità", sviluppato da ALTIS per CNS.

Gianluigi Peana - Strumenti di comunicazione

docente ALTIS

Gianluigi Peana - Strumenti di comunicazione

Dal corso "Comunicare la sostenibilità", sviluppato da ALTIS per CNS.

Simone Spoladori - Storytelling

docente ALTIS

Simone Spoladori - Storytelling

Dal corso "Comunicare la sostenibilità", sviluppato da ALTIS per CNS.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti