Valutazione dei mercati esteri e gestione dell’internazionalizzazione delle PMI

Struttura e Programma

Il corso si svolgerà a Milano presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, in 10 incontri nelle giornate di: 

12 e 13 maggio 2017 9 e 10 giugno 2017 7 e 8 luglio 2017 22 e 23 settembre 2017 13 e 14 ottobre 2017


Il percorso è strutturato come segue:
 

Le lezioni si svolgono in aula nelle giornate di venerdì (10.00 - 18.30) e sabato (9.30 - 13.00). Al termine di ciascun modulo (per i primi 4 moduli) viene elaborato progressivamente il proprio Business Plan con il supporto del tutoraggio da parte di docenti ed esperti.

 

A supporto delle lezioni in presenza, saranno disponibili tramite piattaforma online video di lezioni e testimonianze. Tale soluzione consentirà di focalizzare le giornate in aula sugli aspetti applicativi, sulla discussione e sull’ascolto di testimonianze di esperti. 

 

Al termine del percorso ciascun partecipante presenterà davanti alla commissione di docenti ed esperti il proprio Business Plan, redatto lungo tutta la durata del percorso. 



 

Programma


Il percorso approfondisce tutte le fasi critiche del processo di internazionalizzazione e prevedere 5 moduli formativi. Durante ogni modulo i partecipanti sono seguiti dai docenti nella stesura dei corrispettivi capitoli del Business plan, prendendo in analisi i seguenti aspetti:


1. International business intelligence: individuare e valutare i mercati esteri 
Docente: Aldo Pigoli
Per sviluppare i saperi utili a cogliere e interpretare le dinamiche che caratterizzano e influenzano il commercio internazionale. Ciò avviene a partire dalla comprensione dei contesti geo-politici e geo-economici, l’acquisizione di familiarità con il reperimento e la lettura di indicatori macroeconomici/settoriali di interesse per l’esame dei potenziali di mercato, l’individuazione delle barriere tariffarie e non e l’analisi dei flussi commerciali fra i paesi.


2. Contrattualistica, fiscalità e dogane 
Docente: Luca Moriconi
Per introdurre il quadro generale delle fonti del diritto commerciale internazionale, approfondendo la conoscenza delle rilevanti convenzioni internazionali di diritto sostanziale e di diritto internazionale privato con riferimento ai principali contratti internazionali e alla risoluzione delle controversie commerciali. In ambito doganale, vengono affrontati gli istituti principali del diritto doganale, alla luce dell’evoluzione della materia secondo le disposizioni normative europee e trattate le tematiche dell’imposizione indiretta, con particolare riferimento ai traffici transfrontalieri delle merci, agli adempimenti doganali ed alle accise. In ambito fiscale, viene esaminato l’impianto del diritto tributario internazionale (normativa, prassi e giurisprudenza nazionale e comunitaria; convenzioni per evitare le doppie imposizioni) con specifico riferimento alla imposte dirette e il regime fiscale dei principali flussi reddituali da e verso l’estero (beni e servizi, royalties, interessi, dividendi, plusvalenze).



3. Il business plan dell’internazionalizzazione
Docente: Elena Cedrola
Per comprendere le modalità di definizione del piano strategico di internazionalizzazione commerciale d’impresa attraverso l’analisi delle diverse modalità di entrata nei mercati esteri, lo studio dei competitors, l’apprendimento del linguaggio della Swot analysis per l’identificazione dei punti di forza e debolezza aziendali in chiave competitiva. Inoltre, si riconoscono i diversi rischi strategici e operativi connessi al progetto di internazionalizzazione e le possibili soluzioni gestionali agli stessi.


 

4. Il piano finanziario dell’internazionalizzazione
Docente: Massimiliano Cascianelli
Per gestire sotto il profilo finanziario i processi di internazionalizzazione delle imprese vengono analizzati i correlati fabbisogni finanziari e le diverse modalità di soddisfacimento dei medesimi; sono  individuati i rischi finanziari connessi alle operazioni di commercio internazionale e gli strumenti/tecniche di copertura dei medesimi. Non da ultimo, si esaminano le modalità per la definizione dei prezzi di vendita sui mercati esteri tenuto conto dei rischi finanziari a cui le imprese si espongono.



5. Marketing e strumenti commerciali per l’internazionalizzazione
Docente: Elena Cedrola
Per definire marketing mix adeguati alle strategie di internazionalizzazione, apprendendo le competenze necessarie per pianificazione le azioni commerciali sui mercati esteri ed per identificare e raggiungere la clientela/fornitori esteri utilizzando schemi comunicativi adeguati a trattare in contesti culturali differenti.

Data di partenza
12 maggio 2017