Educazione finanziaria: un confronto a Milano tra Parlamento e Università sulla recente Proposta di Legge

09 novembre 2016

Si terrà il 16 novembre, dalle 14 alle 17, presso la Sala degli Stucchi di ALTIS in via San Vittore 18 a Milano il convegno “Educazione finanziaria: Parlamento e Università a confronto”, organizzato dal Forum per la Finanza Sostenibile in collaborazione con ALTIS e con gli Atenei aderenti al network dell’Accademia Italiana per la Finanza Sostenibile.

La conferenza, che si inscrive all’interno della Settimana dell’Investimento Sostenibile e Responsabile, intende promuovere un confronto tra membri del Parlamento italiano, accademici e rappresentanti del settore finanziario sul tema dell’educazione finanziaria, con particolare riferimento alla Proposta di Legge “Disposizioni concernenti la comunicazione e la diffusione delle competenze di base necessarie per la gestione del risparmio privato nonché istituzione di un'Agenzia nazionale per la loro promozione”, Atto Camera: 3666. 

Il tema è di grande attualità: in seguito alla crisi finanziaria, si è spesso sollevato il problema dell’asimmetria informativa e della scarsa trasparenza nelle comunicazioni ai clienti. 
Anzitutto, le istituzioni finanziarie sono tenute a fornire informazioni chiare ed esaustive in merito ai prodotti collocati sul mercato. Al contempo, è necessario mettere i cittadini nella condizione di attuare decisioni consapevoli, a partire da una comprensione più approfondita delle tematiche finanziarie e delle opportunità e dei rischi di investimento, inclusi quelli associati agli aspetti ambientali, sociali e di governance. 
L’educazione finanziaria è dunque un tema trasversale che coinvolge una pluralità di attori: dalle istituzioni politiche ai regolatori, dal settore della formazione e della ricerca a quello finanziario. 

Al convegno interverranno infatti, oltre agli On. Federico Ginato e Giorgio Zanin, promotori della Proposta di Legge, e ai Proff. Alberto Banfi (Università Cattolica del Sacro Cuore), Rocco Ciciretti (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”) e Alberto Lanzavecchia (Università degli Studi di Padova), i rappresentanti delle principali associazioni di categoria dell’industria finanziaria italiana: ANASF, la Fondazione Forum ANIA – Consumatori, Assogestioni, EFPA Italia e FeDUF (la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio costituita da ABI).

Francesco Bicciato, Segretario Generale del Forum per la Finanza Sostenibile, ha commentato: «Questo confronto è estremamente importante e coerente con la missione del FFS, che da oltre quindici anni promuove la crescita culturale degli operatori finanziari e dei risparmiatori in materia di investimento sostenibile. La finanza non è un mondo lontano e a sé stante, bensì riguarda tutti: informare ed educare a scelte consapevoli e responsabili è di vitale importanza.»

«Con questo convegno sull’educazione finanziaria, ALTIS desidera contribuire alla diffusione di una cultura ormai imprescindibile per la realizzazione e il mantenimento del benessere individuale e sociale, nonché per lo sviluppo economico» afferma Vito Moramarco, direttore di ALTIS. E conclude: «Le tematiche relative alla finanza sostenibile sono parte integrante del DNA di ALTIS, che sin dalla sua fondazione promuove una cultura manageriale che sappia coniugare il valore delle performance economiche con l’attenzione per l’impatto sociale e ambientale».


ALTIS è l’Alta Scuola dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che si occupa di imprenditorialità e management per lo sviluppo sostenibile. Nella sua ultradecennale attività, ha sviluppato un ampio portafoglio di percorsi formativi rivolti a imprenditori, manager e collaboratori delle non profit, delle imprese e della pubblica amministrazione. Attraverso i suoi accademici e professionisti, l’Alta Scuola svolge attività di ricerca a livello internazionale sui temi dell’imprenditorialità, della sostenibilità e della creazione di valore condiviso.
Forte di questa esperienza, ALTIS offre anche servizi di consulenza su tali temi ad aziende non profit, pubbliche e private.
L’Alta Scuola si è inoltre distinta in tema di impact entrepreneurship per aver dato vita a una rete di Executive MBA realizzati nel continente africano in partnership con università locali. Attraverso la Fondazione E4impact, tali EMBA accompagnano giovani startupper africani nella realizzazione di nuovi business a forte valenza sociale e ambientale. 

  
www.unicatt.it/altis


Il Forum per la Finanza Sostenibile (FFS) è un’associazione senza scopo di lucro nata nel 2001. È un’organizzazione multi-stakeholder: ne fanno parte operatori del mondo finanziario ed altri soggetti interessati dagli effetti ambientali e sociali dell’attività finanziaria. La missione del FFS è promuovere l’integrazione di criteri ambientali, sociali e di governance nelle politiche e nei processi di investimento. In particolare, l’Associazione si occupa di: 

  • Fornire ai propri associati una rete informativa e formativa, con lo scopo di incoraggiare lo scambio e la crescita culturale in materia di investimento sostenibile e responsabile; 
  • Informare, educare e sensibilizzare la comunità finanziaria e i pubblici esterni (media e la collettività in generale) sulle tematiche connesse all’SRI, attraverso eventi culturali, seminari, workshop, diffusione di pubblicazioni e campagne di comunicazione; 
  • Alimentare e consolidare le relazioni con istituzioni e organizzazioni interessate al raggiungimento di obiettivi analoghi a quelli dell’Associazione; 
  • Promuovere l’attuazione di un quadro regolamentare a livello nazionale ed europeo che favorisca la diffusione dell’investimento sostenibile e responsabile.

Inoltre, dal 2012, il Forum è promotore e coordinatore della Settimana dell’Investimento Sostenibile e Responsabile in Italia (www.settimanasri.it). A livello internazionale, il FFS è membro e siede nel Board di Eurosif, associazione impegnata a promuovere la finanza sostenibile nei mercati europei. 


finanzasostenibile.it