Alta Scuola

Messaggio del Direttore

moramarco_vito.jpg

ALTIS è una realtà giovane, in costante e sensibile evoluzione, come accade agli esseri viventi. 
Tutta la sua attività è volta a favorire l’insorgere e il crescere dell‘Imprenditorialità e del Management per lo Sviluppo Sostenibile
ALTIS è e vuole essere un laboratorio italiano per l’elaborazione di soluzioni aziendali secondo una logica win-win, un centro internazionale leader per l’impact entrepreneurship e infine un ponte fra le economie avanzate e quelle in rapida crescita: in questo senso, l’Alta Scuola è impegnata a favorire lo sviluppo internazionale delle imprese italiane, a cominciare dalle PMI, in direzione di Paesi come India, America Latina e Africa.
In sostanza, al cuore della Vision di ALTIS c’è la volontà di favorire la diffusione di scelte imprenditoriali innovative, che portino beneficio sia a chi le pone in essere, sia all’ambiente circostante. Non necessariamente il vivere economico è un gioco competitivo a somma zero, in cui quando qualcuno vince inevitabilmente qualcun altro esce sconfitto, ma può essere trasformato in gioco cooperativo a somma positiva, in cui ciascun partecipante trae beneficio dall’operare degli altri.

Negli ultimi due anni l’Alta Scuola si è articolata in quattro Business Units: Research, Education, Consultancy e E4Impact (Entrepreneurship for Impact). L’attività di quest’ultima BU, disegnata per favorire la diffusione di idee imprenditoriali e di modelli di business vincenti con particolare riferimento al contesto dell’Africa sub-sahariana, ha catturato l’interesse di alcuni primari imprenditori italiani e ha dato luogo - insieme a loro e in partnership con il nostro Ateneo – a una fondazione autonoma, la E4impact Foundation, che ha mantenuto il nome dell’originaria Business Unit di ALTIS. 

Sviluppare il Management e l’Imprenditorialità d’Impatto per lo Sviluppo Sostenibile è una missione possibile, una sfida innovativa e conveniente che può e deve essere raccolta anche in Italia, nazione simbolo di contraddizioni, in cui convivono difficoltà e opportunità, campanili e apertura internazionale, pubblico e privato, per menzionare solo alcune delle tante contrapposizioni che ci caratterizzano.

Con il primo novembre 2015, il direttore di ALTIS cambia ma, insieme a tutto lo staff che permane, conferma la vocazione storica dell’Alta Scuola: supportare studenti, imprese, enti non profit e settore pubblico in una prospettiva culturale win-win: "Fostering Impact Entrepreneurship and Management for Sustainable Development" partendo dal basso, dalle idee e dagli uomini.


Il Direttore
Vito Moramarco                                                                                      2 novembre 2015